Prestiti senza garanzie e senza reddito dimostrabile: le migliori soluzioni del momento

135

Indice dei contenuti

Se vi state chiedendo se esistono dei prestiti senza garanzie e senza reddito dimostrabile, è bene innanzitutto che comprendiate che c’è una grande differenza tra coloro che non hanno alcuna garanzia da offrire e coloro che, invece, non possono dimostrare un reddito ma sono in grado di presentare delle garanzie alternative, come ad esempio un garante.

Se non avete un reddito dimostrabile ma potete offrire altri tipi di garanzie, banche e finanziarie sono spesso molto aperte a concedervi la liquidità di cui avete bisogno. Al contrario, se non possedete alcun tipo di garanzia e nemmeno una busta paga, trovare una soluzione per voi è quasi impossibile. Ma non del tutto, perché esiste un’alternativa, che viene quasi considerata come l'”ultima spiaggia” e di cui vi parleremo all’interno di questa guida, elencandovi anche le diverse soluzioni adatte a differenti situazioni.

Esistono i prestiti senza garanzie e senza reddito dimostrabile?

La risposta è: no, non esistono. Inutile girarci attorno e illudervi. Nessun creditore sarà mai disposto a rischiare così tanto che la somma data in prestito non rientri nelle proprie casse, visto che andrà a concedere un finanziamento a un soggetto che non possiede una busta paga, che non ha una terza persona disponibile a garantire per lui le rate del finanziamento e nemmeno un bene da impegnare o da ipotecare.

Non è mai facile ammetterlo, ma purtroppo la realtà è questa. Le banche e le finanziarie non sono enti no profit, e hanno dei costi per le operazioni. Gli interessi applicati alle rate dei finanziamenti servono proprio ai creditori per trarre profitto dal capitale che concedono in prestito.

Tuttavia, quelle sopra descritte sono situazioni estreme, per cui quando non si presentano pienamente per come le abbiamo menzionate, possono esserci di volta in volta delle soluzioni adatte. Inoltre, anche per chi non ha davvero quasi nulla da offrire esistono dei prestiti senza garanzie e senza reddito dimostrabile. Questi, però, hanno delle caratteristiche tali e rischi talmente importanti che è bene considerarli come l’ultima scelta possibile. Si tratta in sostanza dei prestiti cambializzati, di cui parleremo più avanti.

Come dicevamo, prima di arrivare alla situazione sopra descritta, possono delinearsi altri tipi di condizioni meno drastiche, che sono principalmente tre e che andremo ad analizzare di seguito.

Prestiti senza reddito dimostrabile

Se non siete lavoratori dipendenti e quindi non percepite una busta paga, oppure siete lavoratori atipici o, ancora, lavoratori autonomi o liberi professionisti con un reddito molto altalenante, ma avete delle garanzie alternative da poter presentare ai creditori, questi nella maggior parte dei casi vi concederanno un prestito, per somme direttamente proporzionali al tipo di garanzia che riuscirete ad offrire.

In particolare, le alternative che potrete proporre sono le seguenti:

  • La presenza di un garante: il garante sarà una terza persona che si impegnerà ad assolvere al debito, e quindi al pagamento delle rate, qualora voi non foste più in grado di sostenerle. È generalmente rappresentato da un genitore o da un parente stretto, e per essere accettato deve possedere alcuni requisiti specifici, ovvero:

– dimostrare un reddito solido e continuativo;

– non risultare cattivo pagatore;

– non avere finanziamenti in corso che potrebbero compromettere l’eventuale saldo delle rate del vostro prestito.

  • Il pegno dei titoli: se possedete dei titoli, potrete scegliere un’apertura di credito garantito con essi o un prestito su titoli.
  • L’ipoteca su un immobile: soprattutto se avete bisogno di un mutuo casa o un mutuo liquidità, se non avete un reddito dimostrabile ma possedete un immobile, potrete accendere un’ipoteca su di esso a garanzia del finanziamento.
  • Rendite finanziarie: se avete delle rendite derivanti per esempio dall’affitto di un’abitazione di vostra proprietà o da ricavi provenienti dalla gestione di un bed & breakfast, potrete richiedere delle piccole somme di denaro in prestito, che vi verranno generalmente concesse senza alcun problema. Questa è una soluzione ideale per alcune categorie, come ad esempio le casalinghe.

Prestiti senza garanzie

In caso di assenza di reddito e di qualsiasi altro tipo di garanzia fra quelle citate nel paragrafo precedente, diventa molto difficile ottenere un prestito senza garanzie e senza reddito dimostrabile.

L’unica possibilità che vi è concessa, e nemmeno in tutti i casi e da tutti i creditori, è il prestito cambializzato, di cui abbiamo accennato poco sopra. In questo caso, le cambiali verranno utilizzate al posto delle rate mensili, e si caratterizzano per essere dei titoli con potere esecutivo immediato. Ciò vuol dire che, nel caso in cui vi trovaste a saltare anche solo il pagamento di una cambiale, i creditori possono procedere immediatamente con il pignoramento dei beni in vostro possesso per metterli all’asta e recuperare le somme dovute.

Inoltre, proprio per l’alta percentuale di rischio, banche e istituti di credito applicano interessi molto più alti rispetto a qualsiasi altra tipologia di finanziamento, e i tempi di rimborso sono anche generalmente più brevi.

Come vedete, è una soluzione estrema da prendere in considerazione. Tuttavia, nel caso in cui non possediate davvero alcuna garanzia da offrire ma avete bisogno urgente di liquidità, è l’unica che vi rimane.

Ci sarebbe tuttavia anche il prestito su pegno, che vi permette di ottenere somme del valore stesso del bene che impegnate e quindi “prestate” ai creditori fino al rimborso totale del debito. Consiste in pratica nel mettere a disposizione un gioiello, un quadro, un orologio o qualsiasi altra cosa di valore, e avere in prestito la liquidità corrispondente al suo valore. Se non doveste riuscire a rimborsare il debito, il bene passerà in proprietà della banca, che acquisterà il diritto di venderlo per recuperare la somma. In caso contrario, al saldo del debito il bene vi verrà restituito.

I prestiti d’onore

I prestiti d’onore sono gli unici prestiti senza garanzie e senza reddito dimostrabile esistenti, ma sono riservati e esclusivamente a giovani e studenti con un’età inferiore ai 35 anni.

Questa tipologia di prestiti richiedono il possesso di requisiti ben definiti, quali:

  • Un’età compresa tra i 18 e i 35 anni
  • La frequentazione a una facoltà universitaria, a un master o a un corso di specializzazione
  • La regolarità della frequentazione e nel pagamento delle tasse universitarie

I prestiti d’onore possono essere utilizzati solo per coprire le spese inerenti allo studio, le quali devono essere tutte giustificate e documentate.

Per richiederli non avrete bisogno di presentare alcun tipo di garanzia, in quanto sono praticamente dei supporti finanziari offerti da enti pubblici e statali per promuovere lo studio e la formazione scolastica.

Per avere maggiori informazioni sui prestiti d’onore, vi rimandiamo alle guide dedicate all’argomento e presenti n questo stesso sito.

Conclusioni

Come vedete, i prestiti senza garanzie e senza reddito dimostrabile non sono molti e si riducono alla possibilità di richiedere un prestito cambializzato o un prestito d’onore. Tuttavia, il primo non è concesso facilmente ed è molto rischioso, il secondo è riservato a delle categorie molto ristrette e per richiederlo bisogna avere dei requisiti particolari.

In altri casi meno “disperati”, potete richiedere tranquillamente dei finanziamenti presentando altri tipi di garanzie in vostro possesso, come un fideiussore, un pegno sui titoli o su beni oppure l’ipoteca su un immobile.

Tutte queste tipologie di prestiti possono essere concessi più o meno facilmente dagli istituti di credito, per cui vi tocca fare una ricerca, magari utilizzando un calcolatore di prestiti online, per capire qual è quella disponibile a rilasciarlveli.

Indubbiamente, le finanziarie che operano solamente online, sono quelle generalmente più aperte a questi tipi di esigenze.