Prestiti senza garanzie per donne in gravidanza: ci sono agevolazioni e novità?

Indice dei contenuti

Se state aspettando un bambino e avete bisogno di liquidità per affrontare tutte le spese connesse a questo importante momento della vostra vita, sappiate che esistono dei prestiti senza garanzie per donne in gravidanza. Non è difficile ottenerli ma dovrete dimostrare di possedere alcuni requisiti e in questa guida vi spiegheremo quali sono e come fare a richiedere il prestito.

Perché richiedere i prestiti senza garanzie per donne in gravidanza

La nascita di un bambino, oltre alla felicità per l’evento, porta anche una serie di preoccupazioni legate alle nuove responsabilità e all’impegno economico che richiede.

Molte mamme si sentono meno in ansia se, prima della nascita del piccolo, non hanno acquistato tutto ciò che può servire sia al bambino che alla mamma stessa per affrontare al meglio questa esperienza con il nuovo arrivato.

È inutile che elenchiamo le cose che necessitano, sia perché oggigiorno le conosciamo un po’ tutti e sia perché la lista sarebbe troppo lunga!

La spesa da affrontare, quindi, è solitamente di una certa entità. Come fare per non andare a intaccare i propri risparmi e per non caricarsi economicamente, rischiando il prosciugamento dello stipendio mensile?

Una possibilità è indubbiamente quella di richiedere un prestito senza garanzie per donne in gravidanza.

In realtà, questi tipi di finanziamenti sono richiesti soprattutto dopo la nascita del bambino, in quanto è più facile e veloce ottenerli. La delicata situazione di necessità ed urgenza, infatti, spinge i creditori ad avere un occhio di riguardo per le neo mamme, e spesso i finanziamenti che offrono sono a condizioni molto vantaggiose e agevolate.

Come funzionano

I prestiti senza garanzie per donne in gravidanza non sono che dei prestiti personali, utilizzabili in realtà per qualsiasi tipo di spesa, in quanto non è obbligatorio presentare un giustificativo. In sostanza, si tratta di un classico prestito non finalizzato.

Sul mercato trovate diversi prodotti finanziari destinati alle donne in gravidanza, e tutti offrono delle agevolazioni particolari. Inoltre, sono facili da ottenere in quanto non richiedono la presentazione di garanzie reali (come ad esempio l’ipoteca su un immobile). L’unica cosa che dovrete dimostrare sarà la capacità di affrontare il rimborso delle rate mediante la presentazione di un valido documento di reddito.

Agevolazioni e garanzie

Come detto sopra, le caratteristiche generali dei prestiti senza garanzie per donne in gravidanza sono le stesse dei classici prestiti personali. Ma perché, quindi, vengono considerati dei particolari finanziamenti? La risposta a questa domanda risiede nelle particolari agevolazioni che vengono offerte, in virtù della delicata condizione per la quale vengono richiesti.

Si parla infatti di donne che aspettano un bambino e che hanno quindi un effettivo bisogno di denaro e che non possono attendere molto tempo per ottenerlo. Ecco perché questi tipi di finanziamenti hanno delle condizioni vantaggiose e sono rilasciati in tempi molto brevi.

Nei paragrafi successivi parleremo nel dettaglio di queste agevolazioni, che si traducono soprattutto in tassi di interesse molto convenienti.

Prestiti Inps e agevolazioni per donne in gravidanza dipendenti

I prestiti Inps sono indubbiamente tra i più vantaggiosi per le donne in gravidanza. Tra i tanti e variegati dei prodotti finanziari offerti dall’Inps ai propri dipendenti, ci sono anche quelli dedicati alle donne che devono affrontare le spese legate alla nascita di un figlio.

Anche in questo caso, si tratta di prodotti riservati agli iscritti. In questo caso, inoltre, è necessario che siate iscritti anche al Nuovo Fondo Mutualità Inps, che si qualifica come un’anticipazione sul Fondo stesso dedicato alle donne in gravidanza.

Con un prestito Inps potrete ottenere una somma pari al 75% del capitale sottoscritto. Potete richiedere somme fino a un importo massimo lordo di 7500 euro.

La durata di rimborso va dai 12 ai 48 mesi e sarete voi a sceglierla in fase di contratto.

Per quanto riguarda le agevolazioni di questo prestito senza garanzie per donne in gravidanza, l’Inps vi dà la possibilità di ottenerli con un tasso di interesse Taeg fissato al 5%, all’interno del quale è compresa la quota per il Fondo Garanzia, pari allo 0,3% dell’importo totale.

Paragonato ai classici prestiti personali non dedicati alle donne in gravidanza, nei quali si hanno generalmente tassi di interesse molto più alti, è evidente che si parla di prodotti finanziari molto agevolati e da prendere in considerazione, se state aspettando un bambino.

Il prestito per donne in gravidanza Inps può essere richiesto compilando l’apposito modulo, che trovate sul suo sito online.

Alla domanda dovrà essere allegato:

  • Documento di identità valido e codice fiscale (o tessera sanitaria)
  • Documento di reddito

Potete inviare la richiesta per posta ordinaria o anche online. Oppure potrete presentarvi direttamente allo sportello della sede dell’Inps di pertinenza al vostro territorio di residenza.

Consap e il Fondo Sostegno Natalità

Un altro finanziamento conveniente e facile da ottenere è quello erogato dalla Consap tramite il suo Fondo Sostegno Natalità. È stato istituito dal Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è un sostegno alle giovani mamme.

Il fondo è gestito dal Consap ed è controllato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. Più che di un prestito personale, quindi, si tratta di un aiuto economico dello Stato che ha delle particolari agevolazioni destinate alle donne che aspettano un bambino.

Potrete richiedere fino ad un massimo di 10.000 euro, da rimborsare con rate fino a 7 anni. La somma ricevuta deve coprire le spese necessarie per affrontare e gestire la nuova vita con vostro figlio.

Questo tipo di prestito è garantiti dallo Stato per il 50% dell’importo che andrete a richiedere.

Ciò vuol dire che, quando chiederete il prestito, dovrete offrire delle garanzie reddituali soltanto per la metà dell’importo che vi verrà erogato. Come vedete, si tratta di una grande opportunità perché riuscirete ad ottenere delle somme che non vi sarebbero concesse con un classico prestito personale.

Ma non è finita qui, perché i prestiti senza garanzie per donne in gravidanza della Consap applicano un tasso di interesse pari al 50% del TEGM (Tasso Effettivo Globale Medio). Al momento, sono quindi quelli più convenienti in assoluto.

Potete richiedere il finanziamento dalla nascita del vostro bambino e fino al compimento del suo terzo anno di età. Per farlo, non dovrete presentare ISEE perché non sono previsti limiti di reddito.

Prestiti a fondo perduto

I prestiti a fondo perduto sono delle particolari tipologie di finanziamento per i quali dovrete rimborsare solo una parte della somma erogata dall’Istituto di credito. Questi prestiti sono i fatti erogati grazie a fondi europei o statali, e quindi permettono delle agevolazioni importanti per determinare categorie di richiedenti.

Per fare un esempio, se si tratta di un prestito a fondo perduto del 50%, vuol dire che metà della somma erogata non dovrà essere restituita.

Detto questo, la domanda è: esistono prestiti a fondo perduto per donne in gravidanza? In questo caso la risposta è: no, non ci sono. Tuttavia, esistono prodotti per giovani mamme che intendono avviare un progetto lavorativo. In questo caso, il fatto di avviare un’attività potrebbe esservi di aiuto per sostenere anche le spese relative al sostentamento e alla gestione del vostro bambino.

Quindi, se non avete una busta paga e se non possedete alcuna garanzia da offrire, questa potrebbe essere un’ottima possibilità per permettervi di avere un’entrata economica.

Ci sono poi i prestiti personali senza garanzie offerti da banche e istituto di credito, che rilasciano piccole somme spesso in presenza di scarse garanzie. Per avere più informazioni su di essi, potete leggere le guide dedicate a questo argomento e presenti su questo stesso sito.