Prestiti senza garanzie per start up: novità e caratteristiche dei finanziamenti

148

Indice dei contenuti

I prestiti senza garanzie per start up sono stati pensati per aiutarvi nel caso n cui abbiate deciso di diventare imprenditori e quindi volete aprire un’impresa o un’attività lavorativa.

Questa tipologia di prestiti non prevedono la presenza di garanzie particolari e si inseriscono nella categoria dei prestiti senza busta paga. Sono principalmente pensati per incentivare l’imprenditoria giovanile e femminile o per promuovere le idee imprenditoriali con un alto impatto tecnologico.

In questa guida vi spiegheremo meglio in cosa consistono e come fare per ottenerli.

Chi può richiedere i prestiti senza garanzie per start up

Se state pensando di avviare un’impresa sapete bene quanto questo sia difficile, soprattutto dal punto di vista economico, perché sono poche le persone che possiedono già un capitale iniziale da investire, soprattutto se siete giovani e se state ancora studiando o vi siete laureati da poco e state iniziando solo adesso ad entrare nel mondo del lavoro.

Oggigiorno però avete delle possibilità in più per realizzare i vostri progetti, ma dovete capire se avete i requisiti necessari per ottenere i finanziamenti o i prestiti a voi dedicati.

Innanzitutto, i prestiti senza garanzie per start up sono dedicati soprattutto a imprese di nuova costituzione che presentano un business Plan dal carattere innovativo, che sia anche di tipo ripetibile e scalabile.

Sintetizzando, potete ottenere questi tipi di finanziamento se:

  • Avete una buona idea imprenditoriale accompagnata da un business plan convincente
  • Avete aperto una partita IVA, una società e siete iscritti al registro delle imprese
  • Avete un’età compresa tra i 18 e i 70 anni
  • Siete residenti in Italia
  • Sete titolari di un conto corrente bancario

Ci sono diverse tipologie di prestiti senza garanzie per start up, che possono esservi concessi se avete i requisiti sopra citati e che possono variare in base ad alcune caratteristiche, come ad esempio l’età. In particolare, trovate:

  • I finanziamenti agevolati promossi dall’Unione Europea, dallo Stato e dalle Regioni
  • I prestiti senza garanzie per start up di banche e finanziarie

In entrambi i casi, questa tipologia di prestiti offrono delle condizioni molto agevolate per chi intende aprire un’attività innovativa.

Prestiti europei, statali e regionali

L’Unione Europea, lo Stato italiano e le Regioni propongono spesso finanziamenti molto agevolati dedicati a chi vuole aprire una nuova attività commerciale o imprenditoriale e alle start up.

La piattaforma di Invitalia è il punto di riferimento per quanto riguarda la ricerca dei bandi statali e regionali progettati per la concessione di prestiti agevolati alle categorie appena menzionate.

Al momento, sono aperti diversi tipi di bandi, che elencheremo di seguito.

Invitalia: il bando Smart&Start Italia

Se avete un’idea innovativa e volete avviate una start up, Smart&Start Italia di Invitalia vi potrà venire in aiuto finanziando il progetto con la concessione di una somma che va minimo 100.000 euro massimo 1,5 milioni di euro.

Potrete fare richiesta di prestito esclusivamente utilizzando la piattaforma di Invitalia, compilando il form nella sezione dedicata e inviando il business plan, che verrà attentamente valutato con il fine di comprendere se il progetto è meritevole di finanziamento.

Potete richiedere questo finanziamento se:

  • Avete aperto una start up da non più di 60 mesi
  • Se fate parte di un gruppo di persone e intendete costituire una start up, quindi una società
  • Se siete titolari di un’impresa all’estero ma volete istituire almeno una delle sue sedi in Italia

Il progetto imprenditoriale deve avere delle caratteristiche ben precise, ovvero:

  • Deve avere un alto contenuto innovativo e tecnologico
  • Deve prevedere soprattutto lo sviluppo di prodotti, soluzioni e servizi inseribili nei settori dell’intelligenza artificiale, dell’economia globale, del blockchain e dell’Internet of Things
  • Deve essere finalizzato alla valorizzazione dell’economia e dei risultati della ricerca pubblica e privata
Questa tipologia di finanziamento non richiede alcun tipo di garanzia, offre un’agevolazione a tasso zero e copre per l’80% le spese ammesse, che devono essere specificate nel business Plan da allegare insieme al progetto presentato a Invitalia.

Se la start up è costituita interamente o per la maggior parte da donne o da giovani con un’età inferiore a 35 anni, la percentuale può raggiungere anche il 90%. La stessa percentuale verrà applicata nel caso in cui, all’interno della società, sia presente un soggetto esperto in possesso di un dottorato di ricerca o di titolo equivalente.

Se poi siete residenti in una regione del sud Italia o in una delle zone del Cratere Sismico del Centro Italia (come stabilito dal decreto di rilancio del 20 maggio 2020) una parte del finanziamento vi verrà concesso a fondo perduto del 30%, quindi andrete a restituire solo il 70% del prestito.

Una volta ottenuto il prestito senza garanzie per startup Smart&Start Italia, inizierete a restituirlo dopo che sia passato un anno dalla ricezione dell’ultima quota e per un massimo di 120 rate mensili.

Il progetto Nuove imprese a tasso zero

Anche Nuove imprese a tasso zero è un prestito senza garanzie per start up e può essere richiesto se:

  • Avete un’età compresa tra i 18 e i 35 anni o se siete donne, in quest’ultimo caso di qualsiasi età
  • Avete costituito un’impresa societaria da non più di 12 mesi o siete persone fisiche e vi impegnate a costituire un’impresa entro 45 giorni dall’ammissione del finanziamento
Questo finanziamento, come già specificato, non prevede la presentazione di garanzie, è a tasso zero ed è dedicato a chi intende creare delle micro o piccole imprese il cui business Plan prevede spese fino a un massimo di 1,5 milioni di euro.

Vi sarà finanziato il 75% delle spese previste. Per il restante 25%, dovrete affidarvi alle vostre risorse personali oppure di richiedere un cofinanziamento a una banca o a una finanziaria.

Potrete finanziare le seguenti iniziative:

  • Produzione nel settore dell’industria, dell’artigianato e dei prodotti agricoli
  • Fornitura di beni e servizi a imprese e persone
  • Turismo
  • Commercio di beni e servizi
  • Progetti nel settore turistico, culturale e in relazione all’innovazione sociale

Se riuscirete ad ottenere questo finanziamento, avrete diritto a un sistema di rimborso agevolato che vi permetterà di pagare un prestito della durata di otto anni e vi sarà concesso il pagamento di due rate semestrali posticipate.

Prestiti senza garanzie per start up da banche o finanziarie

I vantaggi dei prestiti europei, statali e regionali sono molti, ma hanno anche lo svantaggio di prevedere tempi molto lunghi in tutte le fasi, dalla presentazione della domanda alla sua valutazione, dall’accettazione all’erogazione del finanziamento.

Se non avete fretta e potete attendere, allora non c’è al momento nessuno che potrebbe offrirvi condizioni migliori.

Se, invece, avete bisogno di un finanziamento nel giro di poco tempo oppure non possedete i requisiti necessari per poter accedere a queste particolari tipologie di prestiti, potrete richiedere i prestiti senza garanzie per start up che numerose banche e finanziarie mettono a disposizione.

I requisiti per ottenerli e le caratteristiche di questi possono essere diversi in base al differente tipo di prodotto finanziario offerto, per cui è bene che diate un’occhiata ai siti web di banche e finanziarie per capire qual è la loro proposta, che comunque ha sempre delle condizioni particolarmente agevolate.

In questa sede vi segnaliamo i prestiti Start Up di Unicredit e Intesa San Paolo, in modo che abbiate un punto da cui partire, ma ricordatevi di non tralasciare i prestiti senza garanzie per start up offerti anche dalle finanziarie che operano esclusivamente online, che generalmente sono quelli più vantaggiosi e appetibili. Vi basterà collegarvi ai loro siti ufficiali e selezionare la categoria di finanziamenti dedicati ai prestiti per l’avvio di nuove attività imprenditoriali.